FU VERA GLORIA? QUANTO L’E-LEARNING AVVANTAGGIA RISPETTO ALL’APPRENDIMENTO TRADIZIONALE

di RAFFAELE PALOMBA

 

digitale2L’esistenza e la diffusione sempre più massiccia di connessioni Internet apre le porte della formazione e dello sviluppo in qualsiasi campo, per qualsiasi livello ed a qualsiasi età.

Imparare tramite Internet costituisce un’alternativa educativa attraente che riduce le restrizioni di ordine temporale, sociale, territoriale o di altro genere.

L’utilizzo di Internet consente all’utilizzatore, infatti, di accedere ad un database enorme, ad una rete che si estende in tutto il mondo che fornisce informazioni e servizi di ogni genere a tutti coloro che hanno un computer collegato.

L’E-learning, un settore relativamente nuovo in Italia, si fonda sull’ apprendimento “via computer” e si basa sulle informazioni in “distribuzione elettronica” dei contenuti (i media, Internet, Intranet). Con l’e-learning l’utente può gestire il tempo in base al proprio ritmo e può usufruire di un sistema flessibile progettato per incoraggiare la creazione di un proprio stile di apprendimento. Oggi le Risorse Web stanno diventando quasi indispensabili per l’insegnamento, l’apprendimento e la valutazione.

Con l’e-learning la classe diventa un ambiente virtuale. Le lezioni on-line possono presentare lo stesso contenuto di quelle “convenzionali”. Il vantaggio sta nel fatto che a questo tipo di lezioni è possibile accedere sempre e ovunque. Inoltre, gli studenti hanno la possibilità di apprendere senza essere emotivamente coinvolti. Ad esempio, in una discussione online, gli studenti introversi tendono ad essere più attivi per ovvi motivi. Nell’ambiente virtuale, l’inibizione causata dall’aspetto fisico diminuisce. Così, gli studenti hanno più tempo per lo sviluppo cognitivo, per l’adattamento, la correzione e l’applicazione delle loro idee senza distrazioni esterne. Nell’apprendimento e-learning, chi apprende ha più autonomia, essendo in grado di lavorare al proprio ritmo, può scegliere in base ai propri interessi, e questo incide in modo positivo sulla motivazione. Lo studente impara gradualmente ad individuare le priorità dei compiti, ad imparare e ad organizzare il tempo in modo efficiente. Diventa responsabile della propria valutazione ed è attivamente coinvolto nel processo di insegnamento-apprendimento. Gli elementi di “trattativa”, di consulenza e di consenso tra educatore ed educato guadagnano di importanza. La valutazione con l’e-Learning è meno stressante perché assume valenze formative e, quando eseguita, è decisa per consenso. Questo tipo di formazione permette al docente la personalizzazione dei corsi con l’introduzione di collegamenti esterni, di diapositive di PowerPoint e di documenti di tipo audio e video in classe virtuale. Così lo studente diventa un “…cercatore di conoscenza piuttosto che un deposito “(Freire, 1970).

Tuttavia, le risorse Web possono influenzare la formazione in modo negativo. In molte università alcuni corsi di formazione on-line equivalgono all’invio di materiali su una piattaforma specializzata. Naturalmente, questo è assolutamente utile, ma spesso le informazioni non sono più assimilate dagli studenti come dovrebbe essere.

Questo ci porta a parlare brevemente degli svantaggi connessi alla formazione on-line.

Gli scienziati hanno cercato di rispondere a domande del tipo: può il computer sostituire il contatto umano? Vale la pena di investire in infrastrutture IT? Internet porta alla morte dei libri? Ed altre ancora.

Alcuni limiti dell’e-learning possono essere, ad esempio, costituiti da:

– Limitazioni e mancanza di risorse tecnologiche e/o di connessione alla rete ottimale;

– Problemi legati alla mancanza di contatto umano faccia-a-faccia, essenziale per la socializzazione individuale;

– Non tutte le conoscenze possono essere acquisite mediante computer.

Inoltre spesso la pratica educativa richiede un coinvolgimento umano più profondo attraverso il contatto umano ed il lavoro di squadra.

Tutto quanto esposto porta ad affermare che sebbene le risorse web abbiano vantaggi rispetto all’educazione tradizionale, non sempre l’e-learning risulta la modalità più efficace nel processo di insegnamento-apprendimento. Le valenze benefiche che Internet ha nella didattica, l’apprendimento e la valutazione, sono palesi. Tuttavia, in alcuni casi, per i motivi sopra esposti, le risorse web non giocano un ruolo fondamentalmente. Il processo di informatizzazione e di utilizzo dell’e-learning è certamente irreversibile e di impatto sempre maggiore nei prossimi anni. Insegnanti, dirigenti ed educatori non possono ignorare questa evoluzione ma, nello stesso tempo, occorre essere consapevoli che la tecnologia IT di per sé non è di alcuna utilità senza persone che la governano e la gestiscono opportunamente.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *