ERNESTO TATAFIORE – RITORNO A ITACA – MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DI NAPOLI

ENZO SALERNO

RITORNO A ITACA   “Quando ti metterai in viaggio per Itaca/devi augurarti che la strada sia lunga,/fertile in avventure e in esperienze”. Come il viaggio di Kavafis, anche quello di Ernesto Tatafiore è stato lungo – a partire almeno dalla metà degli anni ’80 risale la sua ‘frequentazione’ dei luoghi letterari omerici – e di certo molto fertile per le esperienze artistiche prodotte.

Ad Itaca adesso Tatafiore fa ritorno con una mostra, dal 22 gennaio al 6 marzo, ospitata in una delle sale più belle (la sala 33, al piano terra) che affaccia sul Giardino delle Camelie nel Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Curata da Marco De Gemmis e da Patrizia Di Maggio “Ritorno ad Itaca” – questo il titolo dell’evento – nasce dalla collaborazione di tre differenti ‘istituzioni’: il Mann, la Galleria 1Opera e il Matronato della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee. Un racconto per immagini, di forme e di materie diverse – le sculture in ferro, di carta, in bronzo e in argento, la pittura, su carta e tela – dedicato all’ombra di Ulisse ma anche alle sue tante storie avventurose e,soprattutto, al lungo viaggio di ritorno verso la “petrosa” Itaca.

“Come già per gli altri personaggi storici e mitici da lui costantemente frequentati”, si legge nella nota di presentazione della mostra, “anche per Ulisse Tatafiore rivolge l’attenzione all’iconografia e ai modi di rappresentazione propri del tempo della Storia cui era appartenuto, in questo caso riferendosi con particolare evidenza al linguaggio della pittura vascolare attica e dando luogo così, fra l’altro, a un serrato e suggestivo dialogo con l’Antico e con le raccolte del Museo”.

L’innaugurazione sabato 21, alle 17,00.

 

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *