27 MARZO. LE INDICAZIONI STRATEGICHE PER IL TEATRO A SCUOLA, NELLA GIORNATA MONDIALE DEL TEATRO

di GIOVANNA SALITO

In occasione della giornata mondiale del teatro, arrivano le INDICAZIONI STRATEGICHE PER L’UTILIZZO DIDATTICO DELLE ATTIVITÀ TEATRALI, presentate  dal Sottosegretario Davide Faraone. Con la Buona Scuola, il Teatro entra definitivamente a far parte dell’offerta didattica delle scuole italiane di ogni ordine e grado ed ottiene piena cittadinanza nel bagaglio formativo dei nostri studenti.

giornata mondiale teatroLe Indicazioni strategiche per l’utilizzo didattico delle attività teatrali per l’anno scolastico 2016/2017, presentate  da Faraone, fanno uscire l’attività teatrale nelle scuole dal campo della sperimentazione estemporanea per diventare esperienza curricolare a tutti gli effetti. L’obiettivo è creare le condizioni per soddisfare il diritto di tutti alla cultura artistica. Sensibilizzare i ragazzi ai valori educativi e culturali del Teatro, fornire alle scuole indicazioni concrete per introdurre l’attività teatrale in modo stabile nella didattica, portare a sistema e rendere organiche le buone pratiche già diffuse in molti istituti su un tema fondamentale per l’identità culturale italiana.

Il Teatro, finalmente, esce da quell’ombra durata per troppo tempo e ritorna ad assumere l’importanza che ha sempre avuto in Italia. La Giornata Mondiale del Teatro, istituita  a Vienna nel 1961 durante il 9° Congresso mondiale dell’istituto Internazionale del Teatro, su proposta di Arvi Kivimaa ,dal 27 marzo 1962, (data di apertura della stagione Del Teatro delle Nazioni di Parigi), la Giornata Mondiale del Teatro è celebrata dai Centri Nazionali che esistono in un centinaio di paesi del mondo. L’Istituto Internazionale del Teatro è stato creato in 1948, per iniziativa l’UNESCO e di personalità famose nel campo del teatro,attualmente la più importante organizzazione internazionale non governativa nel campo delle arti, della scena che ha delle relazioni formali(relazioni di consultazione e di associazione)vicino all’UNESCO.

L’ITI cerca”di incoraggiare gli scambi internazionali nel campo della conoscenza e della pratica delle Arti della Scena e soprattutto stimolare la creazione e la cooperazione tra le persone di teatro, sensibilizzare l’opinione pubblica alla presa in considerazione della creazione artistica nel campo dello Sviluppo,approfondire la comprensione reciproca per partecipare al rafforzamento della Pace e dell’amicizia tra i popoli,associarsi alla difesa degli ideali e degli scopi definiti dall’UNESCO”.

Che la Buona scuola, con questa iniziativa, possa contribuire  alla realizzazione di  questi obiettivi Il teatro “ riunisce” e la Giornata Mondiale del Teatro è la celebrazione di questa volontà. Un’opportunità  per i giovani delle nostre scuole. Utopistico?  Forse . Auspicabile  di certo si!  Bello pensarlo e farlo anche a  scuola.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *